Development mode

gennaio 2019

Café Thonet alla imm cologne: un omaggio ai 200 anni di storia dell’azienda

 

Café Thonet alla imm cologne: un omaggio ai 200 anni di storia dell’azienda

Contemporary since 1819: nello stand realizzato dallo studio Besau Marguerre per la imm cologne 2019 il legno curvato dialoga con il tubolare d’acciaio, il passato con il presente per far vivere l’identità di Thonet. Benvenuti al Café Thonet, realizzato dallo Studio Besau Marguerre per lo stand di Thonet alla imm cologne. Ad accogliervi, maestosi sipari che partono dal soffitto e arrivano al pavimento, delimitando due cerchi, uno interno più piccolo e uno esterno più grande.

 

Queste pareti circolari di stoffa, intervallate da aperture, creano spazi insoliti, concepiti per ospitare i classici iconici e contemporanei che hanno scritto i 200 anni di storia dell’azienda di Frankenberg. Oltre al suo bicentenario, nel 2019 l’azienda celebra anche i cento anni del movimento Bauhaus, la cui storia è indissolubilmente legata a quella di Thonet.

La valenza simbolica del “caffè” allestito per lo stand abbraccia quindi diversi livelli. Uno è sicuramente quello della comunicazione. Il caffè, oggi come allora, è un luogo d’incontro, nel quale si può mangiare, bere e riposarsi, adatto sia per il lavoro che per lo svago. È simbolo di ciò che Thonet sa fare particolarmente bene: progettare mobili ad uso conviviale, su cui sedere tutta la sera o per un breve incontro, per un meeting improvvisato o progettato da tempo, a tavola, in hotel o in sala riunioni.

 

L’altro accenno è quello ai caffè dell’Ottocento, dove ha avuto inizio la storia di successi di Thonet.

Non era pensabile, infatti, mettere in scena i grandi classici in legno curvato senza rendere  maggio a questa tradizione, a duecento anni dalla fondazione dell’azienda. Risulta quindi del tutto logica e coerente la scelta di accogliere i visitatori al centro della superficie espositiva in un caffè. All’interno del Café Thonet, ispirato al caffè “Samt und Seide” (seta e velluto) realizzato da Mies van der Rohe e Lilly Reich nel 1927, trovano collocazione anche i classici del periodo Bauhaus in tubolare d’acciaio, l’altra delle due più grandi innovazioni legate da sempre al nome di Thonet. Completano l’esposizione alcuni nuovi arrivi, come la riedizione e reinterpretazione dei tavoli d’appoggio MR 515 di Ludwig Mies van der Rohe e il nuovo concept cromatico realizzato per la celebre sedia da caffè n. 214, entrambi a opera dello studio Besau Marguerre. Sarà inoltre esposta una versione da atelier della sedia girevole S 64 disegnata da Marcel Breuer.

L’allestimento comprende anche sgabelli da bar e nuovi arredi che vanno a integrare la collezione di successo 118 firmata Sebastian Herkner, tra cui cinque versioni verniciate di grande pregio e un tavolo disegnato da Wolfgang Mezger per la sala da pranzo o l’ufficio. Un omaggio ai caffè  ell’Ottocento e al caffè “Samt und Seide” per il bicentenario di Thonet Al centro dello stand si trova il caffè vero e proprio. Il visitatore è invitato a sedersi a un bancone rotondo, circondato da un primo cerchio di tende oscuranti in tessuto grigio chiaro, ma accessibile da ogni lato attraverso le aperture che le intervallano. L’atmosfera all’interno del caffè è calma e raccolta. Intorno all’anello interno ve n’è un altro, semitrasparente. Il corridoio che viene a formarsi tra questi due “anelli in tessuto” ricorda quasi uno spazio museale, all’interno del quale testi, grafici e immagini raccontano la storia di icone di tutti i tempi. L’anello più esterno ospita l’esposizione fieristica dei prodotti, tra cui figurano sia classici che nuovi arrivi.

 

Le due file circolari interna ed esterna di sontuosi tendaggi sono un omaggio all’epoca d’oro dei caffè ottocenteschi, ovvero al periodo più fiorente per gli arredi in legno massello ideati da Thonet. I designer del Café Thonet hanno reinterpretato in chiave moderna le pesanti tende in velluto dell’epoca, proponendole in stoffe attuali e tenui tonalità: grigio chiaro all’interno per richiamare il tubolare in acciaio e beige all’esterno, che ricorda l’era del legno curvato.

Eva Marguerre e Marcel Besau hanno voluto così rendere protagonisti quegli elementi che hanno scritto i duecento anni di storia di Thonet. “Café Thonet presenta il classico in una veste moderna, contemporanea”, spiegano i due designer. “L’intento è quello di far conoscere la storia di Thonet guardando al futuro e ispirare i visitatori con una visione attuale”. Vi è poi un altro aspetto a cui i due designer tenevano particolarmente: “Abbiamo voluto richiamare la curvatura del legno e dell’acciaio tubolare, che riteniamo indissolubilmente legata alla storia di Thonet, attraverso la componente grafica ovvero disponendo le pareti di tessuto in forma circolare. Abbiamo poi scelto stoffe che potessero contrapporre all’immagine piuttosto maschile del marchio Thonet la giusta dose di calore e morbidezza”.

 

» DOWNLOAD "imm 2019" 

 

» Thonet Mediadatabase 

 

Indirizzo o contatto

For further information and images of all products please contact

 

 

Ufficio Stampa e Relazioni pubbliche in Italia           

Ghénos Design Communication

www.ghenos.net

press(at)ghenos.net

 

Milan – Italy

Tel +39 02 34530468

 

Barcelona – Spain

Tel +34 672295752

 

 

neumann communication
Claudia Neumann, Hannah Knospe
Eigelstein 103-113
D-50668 Köln
Tel. +49 (0)221-91 39 49 0
Fax +49 (0)221-91 39 49 19
E-Mail thonet(at)neumann-communication.de

 

Thonet GmbH
Susanne Korn

Head of Marketing Communication
Michael-Thonet-Straße 1
D-35066 Frankenberg
Tel. +49 (0)6451-508-0
Fax +49 (0)6451-508-108
E-Mail susanne.korn(at)thonet.de