Development mode
1 / 15

Gruppo informatico a Zurigo

233 P, 218, 209, S 43, S 160, 860, S 650, 2002, S 1200

 

Quali soluzioni sceglie un leader mondiale del settore high-tech per arredare la nuova sede ubicata all’interno di uno storico palazzo della posta elvetica? La risposta è il riuscitissimo allestimento della sede zurighese del Gruppo. Per gli interni si è attinto a mobili Thonet di tutte le epoche: dai classici in legno curvato, come la sedia 233 P creata nel 1895, ai modelli contemporanei, con una chiara predilezione per i colori più accesi negli ambienti destinati agli uffici. Per le aree lounge gli architetti hanno optato, fra l’altro, per la collezione di poltrone 860, dalle forme dinamiche e, al contempo, accoglienti e per il divano 2002 in legno curvato, nelle tonalità giallo e turchese. Ai momenti di relax e ai colloqui fra colleghi sono dedicati i gruppi di sedute della collezione S 650 che rivisitano in chiave moderna un modello degli anni cinquanta. Fra i classici Thonet spicca inoltre la famosa sedia “da esportazione” n° 218 con il leggendario schienale a forma di doppio arco e l’elegante sedia 209 con braccioli, entrambe declinate in colori freschi e moderni come il giallo limone e il verde canna. Non potevano mancare poi i mobili in tubolare d’acciaio, assolutamente in linea con i tempi moderni: la loro estetica lineare crea un interessante contrasto con i tanti dettagli curiosi che caratterizzano l’ambiente. Le sedie impilabili della collezione S 160 con tavoletta scrittoio estraibile sono di estetica gradevole, comode e versatili e possono essere collegate in fila in modo sicuro e risparmiando spazio, semplicemente infilando le gambe delle sedie le une nelle altre senza dover ricorrere all’utilizzo di utensili. Per le postazioni di lavoro flessibili la scelta è caduta su diversi esemplari dell’elegante secrétaire S 1200 oltre che sulla classica sedia S 43 in tubolare d’acciaio ideata da Mart Stam.