1 / 15

Elbphilharmonie

Interior design: Herzog & de Meuron

Fotos: Michael Zapf

 

Sedie della gamma S 162 PVF

 

Il 2017 si è aperto con un evento di grande attenzione mediatica: l’inaugurazione dello straordinario auditorium di Amburgo, affettuosamente ribattezzato “Elphi” dai cittadini di questa città. Sin dal concerto inaugurale, la Elbphilharmonie, progettata dallo studio di architetti Herzog & de Meuron di Zurigo, ha suscitato l’entusiasmo generale per la sua straordinaria acustica e l’intensità espressiva delle sue forme architettoniche. I visitatori infatti rimangono colpiti non solo dalla straordinaria esperienza acustica offerta dal grande auditorium, ma anche dalle intense emozioni che si possono assaporare nel piccolo auditorium e nel Kaistudio. Proprio questi ultimi due spazi sono stati arredati con 760 sedie Thonet della collezione S 160 disegnata da Delphin Design. Questo modello è facilmente impilabile per risparmiare spazio e dispone di un ingegnoso e semplice sistema di aggancio, sviluppato da Thonet. La versione completamente nera S 162 PVF con scocca a imbottitura integrale rivestita in pelle e telaio opaco con profondità di seduta personalizzata per l’arredo della Elbphilharmonie si abbina con discrezione all’elegante rivestimento in legno lavorato del piccolo auditorium. Gli elevati requisiti imposti dall’ingegnere acustico Yasuhisa Toyota sono stati soddisfatti grazie al particolare tipo di pelle scelta da Thonet e sottoposta anche a un processo di perforazione. La commessa, acquisita in stretta collaborazione con il rivenditore Joppich & Rieckhoff di Amburgo, comprende anche la numerazione del posto sullo schienale, il sistema flessibile di numerazione delle file e 48 carrelli porta sedie.

 

Modelli utilizzati