1 / 15

Solo Office

Fotos : Solo Houses und Bas Princen 

Interior design: Kersten Geers und David Van Severen (Office KGDVS)

 

Sedie della gamma: 214, 209, 107

 

Il promotore immobiliare francese Christian Bourdais ha affidato a dodici giovani e promettenti architetti dell’avanguardia contemporanea la progettazione di una serie di case di villeggiatura immerse nella selvaggia natura catalana. Queste “Solo Houses” dovevano essere tutte diverse fra loro, non convenzionali, ma aperte alla sperimentazione. La seconda casa della serie è ora ultimata. Gli architetti belgi Kersten Geers e David Van Severen (dello studio Office KGDVS) hanno creato un edificio di forma circolare che si inserisce in maniera impressionante nel paesaggio al punto da essere pressoché invisibile. Il fabbricato, situato su un altopiano con vista sul mare, non possiede le classiche facciate anteriori o posteriori ma un nucleo centrale costituito da una corte interna protetta con piscina. Da qui lo sguardo può spaziare, attraverso le generose facciate in vetro, sino alla costa. I 550 m2 si articolano in quattro segmenti aperti: una zona giorno, una zona notte, una per gli ospiti e una per la piscina. Per la zona pranzo gli architetti hanno scelto di abbinare diverse sedie Thonet in legno mordenzato nero. La sedia 107, che Robert Stadler ha disegnato ispirandosi alla classica sedia 214 in paglia di Vienna, abbinata proprio a questo modello archetipico del 1859 e alla seduta 209 in legno curvato, forma un insieme alquanto armonioso di sedute. I tre modelli sono accomunati da eleganza, solidità e leggerezza, le stesse qualità che caratterizzano la Solo Office progettata da KGDVS.