1 / 15

documenta Lounge

Interior design: Nicole Miller

Foto: Constantin Meyer

 

Sedia 404

 

Ogni cinque anni Kassel diventa per 100 giorni esatti il punto di riferimento internazionale dell’arte contemporanea. documenta 14 presenta una rassegna di opere moderne dei più svariati campi dell’arte: dalla pittura, alla grafica e alla scultura, passando per video, film e arte concettuale. A margine della mostra, curata da Adam Szymczyk, è stato appositamente allestito lo spazio “documenta Lounge”. Sulla Friedrichsplatz, in pieno centro cittadino, all’interno di un edificio a forma di L costruito negli anni cinquanta, i visitatori possono scoprire un ambiente che riprende lo stesso straordinario formato della rassegna: assai diversificato, aperto, internazionale e in divenire. In questo luogo particolare l’architetta d’interni Nicole Miller ha voluto riunire una selezione dei migliori mobili di design, mixando consapevolmente modelli classici e contemporanei come, ad esempio, diversi esemplari della sedia con braccioli 404 F disegnata da Stefan Diez rifacendosi così alla lunga tradizione del legno curvato di casa Thonet.

 

Tutti i mobili che arredano lo spazio documenta Lounge sono accomunati dal colore nero che si ritrova anche nel pavimento in linoleum e alle pareti. Questa monocromia guida in maniera raffinata l’attenzione dei visitatori verso i materiali, le superfici, la finitura, le proporzioni e le forme. La diversità che regna in questo spazio vuole essere un riferimento a quella delle opere d’arte esposte. Proprio come documenta sonda le differenti correnti artistiche, così lo spazio lounge associa in modo eclettico stili, atteggiamenti e tendenze differenti.

 

L’ambiente, oltre che dal colore nero predominante, è caratterizzato da un’ampia facciata a vetri con adiacente terrazza e affaccio sul parco Karlsaue dove sono esposte opere dell’attuale rassegna, accessibili al grande pubblico. Questo “black space” interno interagisce in modo sorprendente con il verde intenso del parco all’esterno: il parco si fa palcoscenico mentre lo spazio documenta Lounge si trasforma in un foyer dove i visitatori possono incontrarsi e conversare in splendida tranquillità. Nell’allestimento, Miller ha ripreso il concetto del divenire, uno degli aspetti caratterizzanti di documenta: tutti i mobili possono essere disposti in funzione della situazione e necessità del momento, creando sempre nuove configurazioni in grado di soddisfare le esigenze dei diversi gruppi di visitatori, dagli sponsor al presidente della Repubblica Federale di Germania con il suo staff.

Modelli utilizzati